Lean Management: soluzioni per applicarlo alla tua impresa

Swipe to the left
Lean Management: come applicarlo?
By Stefano Gatti 7 months ago 133 Views

L’applicazione di strategie di Lean Management, sempre più discusse e popolari negli ultimi tempi, porta miglioramenti e vantaggi alle imprese. Questo tipo di gestione dell’operatività aziendale, infatti, contribuisce innanzitutto alla riduzione degli sprechi e alla massimizzazione della redditività, rappresentando un metodo essenziale per il funzionamento ottimale dell’azienda nel suo complesso.

Il Lean Management può essere d’aiuto a qualunque struttura, purché si riesca a coinvolgere adeguatamente ogni persona interna all’azienda e far sì che tutti adottino l’approccio della produzione snella nel modo più consapevole e quindi più efficiente possibile. Ma come applicare, nel concreto, il Lean Management all’interno delle imprese?

Produzione snella nella gestione dei progetti

Le aziende e i lavoratori al loro interno hanno a che fare, ogni giorno, con una serie di attività lavorative che vanno ad accumularsi le une sulle altre: se non gestite adeguatamente, il rischio è quello di creare disorganizzazione e confusione. Qui entra in gioco il Lean Management.

Ottimizzare tempi ed evitare il sovraccarico di lavoro

Uno dei problemi fondamentali da risolvere nella vita lavorativa di tutti i giorni riguarda il conflitto tra tempo a disposizione e quantità di attività da svolgere: purtroppo, nella maggior parte dei casi ci si ritrova con un quantitativo di lavoro che richiederebbe un tempo molto più elevato di quello disponibile.

Per il Lean Management, un concetto chiave riguarda il limitare il numero di attività e progetti portati avanti contemporaneamente. Infatti, dare il via a ogni attività da concludere nello stesso momento porterà inevitabilmente a un punto di rottura: tempi più lunghi, costi più elevati e attività svolte non nel migliore dei modi. Il segreto sta, dunque, nello svolgere ed iniziare solo un numero limitato di progetti e attività; al termine di ciascuno di essi, si potrà iniziare con un altro. In questo modo, verranno portati a compimento più attività e in tempi minori.

È difficile stabilire a priori un numero di attività “ideale” da svolgere in contemporanea. In linea di massima, un’unica persona può lavorare in maniera ottimale se si concentra su circa tre progetti alla volta. Caso per caso il numero può variare, purché si faccia attenzione a non eccedere.

Dare priorità e schedulare le attività

Fattore essenziale è anche capire quali attività svolgere prima e quali dopo: in breve, come definire le priorità? Per farlo, possono utilizzarsi due strumenti principali:

  • Analisi Costi-Benefici;

  • Matrice Impatto-Sforzo.

L’analisi Costi-Benefici permette di comprendere quale, tra i progetti da svolgere, sia quello con il miglior rapporto tra questi due fattori. Si calcola il beneficio di costo per ciascun progetto, in modo che si possa dare priorità a quello che offre il vantaggio economico maggiore. Tuttavia, un’analisi costi-benefici ha importanti difetti da considerare. Prima di tutto, è generalmente piuttosto imprecisa: per essere più accurata richiederebbe informazioni su eventi futuri che non solo sono difficilmente prevedibili, ma si andrebbero ad aggiungere ai già numerosi dati richiesti per svolgere l’analisi. Si tratta, inoltre, di un’analisi che richiede parecchio tempo e, di conseguenza, denaro.

Strumento più conveniente è invece la matrice Impatto-Sforzo: possiamo definirla come una versione più snella dell’analisi costi-benefici che analizza il rapporto tra effort richiesto per il progetto (in termini per esempio di costi, tempo, complessità) e impatto derivante da esso (per ciò che riguarda benefici, profitto, valore, ecc).

Ogni progetto può essere così classificabile all’interno della matrice: priorità viene data a quelli che offrono un maggiore impatto con uno sforzo minore.

Soluzioni per applicare il Lean Management

A supporto di una gestione delle attività condotta secondo un approccio lean, vi sono diversi prodotti che contribuiscono al miglioramento costante di un’azienda, proprio secondo il principio della produzione snella. Ecco alcuni esempi concreti:

Ognuna di queste soluzioni permette di applicare al meglio il Lean Management alla tua impresa, per ottimizzare tempi e costi e massimizzare i profitti. Se vuoi avere più informazioni, per scoprire come migliorare la produttività della tua azienda, contattaci all’indirizzo e-mail info@utekvision.com!